Linkem affitta il ramo d’azienda WiMax di Retelit

di alex il 28 marzo 2011

Secondo me una buona notizia per la banda larga. Consolidamento tra gli attori del WiMax, rivalorizzazione degli investimenti, impegno ad aumentare la copertura…

FIRMATO UN ACCORDO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DEL WiMAX CON LINKEM, APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2011-2015 E IL PROGETTO DI BILANCIO 2010, CONVOCATA L’ASSEMBLEA ORDINARIA, ASSENZA AL MOMENTO DI RESTRIZIONI VERSO IL SOCIO LIBICO LPTIC

Milano, 28 Marzo 2011.
Il Consiglio di Amministrazione di Retelit S.p.A. riunitosi oggi ha
deliberato la firma di un rilevante accordo per il WiMAX con Linkem S.p.A., già operatore del settore, e approvato il nuovo Piano Industriale 2011©\2015 che riflette tale accordo e le nuove linee strategiche di sviluppo del Gruppo; inoltre ha approvato il progetto di bilancio d¡ esercizio della Capogruppo e consolidato al 31 Dicembre 2010.
L’accordo per il business WiMAX firmato con Linkem S.p.A. attraverso la controllata e-via S.p.A., consente al Gruppo Retelit di valorizzare gli investimenti realizzati e prevede l’affitto del ramo d’azienda e lo sviluppo da parte di Linkem della rete e dei servizi WiMAX, mentre e-via si focalizzerà sulla fornitura dei servizi su fibra ottica e delle infrastrutture a sostegno e supporto delle attività di Linkem. L’accordo prevede l’impegno di Linkem ad assolvere gli obblighi di copertura necessari per il mantenimento delle frequenze a 3,5 Ghz e la presa in carico di tutti i costi operativi del ramo.
Il contratto della durata di 12 anni garantisce, a decorrere dal prossimo mese di giugno, un canone complessivo nei primi tre anni di 5,5 milioni di Euro e negli anni successivi di 2,3 milioni di euro/anno.
Al ramo d¡¯azienda è stato riconosciuto un valore di 33 milioni di euro che valorizza pienamente gli investimenti ad oggi realizzati; in un primo periodo il Gruppo Retelit potrà esercitare l’opzione di vendita del ramo mentre successivamente Linkem potrà esercitare l’opzione di acquisto.
Il Piano Industriale 2011-2015 approvato oggi riflette le azioni che il Gruppo ha intrapreso per migliorare significativamente i propri risultati e prevede una crescita di valore del Gruppo Retelit facendo leva sulle infrastrutture esistenti e ha come principali obiettivi:
- il consolidamento e lo sviluppo del business dei servizi di telecomunicazione;
- l’espansione in settori adiacenti del mercato ICT valorizzando le risorse di Data Center;
- lo sviluppo dell’alleanza industriale nel WiMAX con Linkem.
I principali obbiettivi del Piano industriale 2011-2015, prevedono al 2015 ricavi per 55,6 milioni di Euro (34,0 nel 2011) con una crescita media annua del 12,8%, un risultato operativo lordo di 26,1 milioni di Euro (9,2 nel 2011) con una crescita media annua del 29,8%, utile netto dal quarto trimestre 2011. Gli investimenti complessivi previsti a piano ammontano a 28,3 milioni
di Euro. I flussi di cassa, previsti positivi già dal corrente esercizio, consentiranno di supportare gli investimenti di piano e generare nei cinque anni un flusso di cassa complessivo di 47 milioni di euro, oltre al rimborso dei finanziamenti.
Il progetto di Bilancio 2010 approvato evidenzia un valore della produzione consolidato a fine anno pari a 33,4 milioni di Euro rispetto a 35,3 milioni di Euro del periodo precedente ed i ricavi dell¡¯attività caratteristica consolidati dell’anno sono risultati pari a 32,4 milioni di Euro rispetto a 33,6 milioni di Euro nel 2009 con un decremento del 3,8% principalmente legato alla
diminuzione dei ricavi da vendita d¡ infrastruttura.I servizi di telecomunicazioni, attività core del Gruppo, si sono attestati a 26,9 milioni di Euro rispetto al valore del 2009 pari a 27,4 milioni di Euro.
Il risultato operativo ante ammortamenti e svalutazioni consolidato, risente dei maggiori costi di avvio del business WiMAX, è pari a 9,3 milioni di Euro rispetto a 10,3 milioni di Euro del periodo precedente.
Il risultato operativo consolidato 2010 è pari a 6,4 milioni di Euro rispetto al dato del 2009 pari a 6,1 milioni di Euro.
Il risultato ante imposte consolidato 2010 è negativo per 6,5 milioni di Euro in linea con il corrispondente dato del 2009. Gli investimenti sono risultati pari a 8,4 milioni di Euro e sono relativi per 2,2 milioni all’implementazione della rete WiMAX e per la parte restante sono stati principalmente destinati alla realizzazione dei collegamenti clienti ed al potenziamento della rete di fibra ottica.
La posizione finanziaria netta consolidata a fine 2010 è in pareggio, rispetto al dato del 2009 che presentava un saldo negativo per 0,2 milioni di Euro. Le disponibilità liquide del Gruppo sono pari a 7,4 milioni di Euro rispetto a 4,2 milioni di Euro del 2009.
Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari Ivano Barzago attesta, in conformità a quanto previsto dal secondo comma dell’articolo 154bis del “Testo Unico in materia di intermediazione finanziaria”, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.
Si precisa che si tratta di dati per i quali non è stata completata l’attività di revisione contabile.
Il Consiglio di Amministrazione ha altresì approvato la Relazione sul Governo Societario relativa all’esercizio 2010.
Il Consiglio di Amministrazione ha dato mandato al Presidente di convocare l’Assemblea ordinaria per i giorni 29 aprile in prima convocazione e 4 maggio in seconda presso il Palazzo delle Stelline in Milano, Corso Magenta 61 con il seguente ordine del giorno:
1. Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2010. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
2. Nomina di un amministratore ai sensi dell’art.2386 cc, delibere inerenti e conseguenti
Si segnala che il presente comunicato, nella sezione “Piano industriale 2011-2015″ contiene previsioni (forward looking statements) riguardanti intenzioni, convinzioni o attuali aspettative del Gruppo in relazione ai risultati finanziari e ad altri aspetti delle attività e strategie del Gruppo. Il lettore del presente comunicato deve usare la dovuta prudenza su tali previsioni in quanto i risultati consuntivi potrebbero differire significativamente da quelli contenuti in dette previsioni come conseguenza di molteplici fattori, da porre anche in relazione alle incertezze connesse alla crisi economica, la maggior parte dei quali è al di fuori della sfera di controllo del Gruppo.
Retelit ha verificato che ai sensi dei Regolamenti UE attualmente in vigore (Reg. 204 del 2 marzo 2011 e Reg. 233 del 10 marzo 2011, e Reg. 288 del 23 marzo 2011)), la Libyan Post Telecommunication & Information Technology Company non è oggetto di misure restrittive, pertanto informa che allo stato attuale la partecipazione del socio libico LPTIC non è congelata.
Ciò è stato avvalorato ufficialmente dall’organo competente in materia di applicazione delle sanzioni ONU e UE in Italia: il Comitato di Sicurezza Finanziaria, incardinato presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze (csf@tesoro.it). La Società si tiene costantemente aggiornata su eventuali nuovi provvedimenti.

{ 7 commenti… prosegui la lettura oppure aggiungine uno }

www.vimax101.com aprile 12, 2014 alle 18:03

Appreciate the recommendation. Let me try itt out.

Replica

truyền hình cáp việt nam agosto 22, 2015 alle 6:14

Wow! At last I got a weblog from where I can genuinely take valuable facts
concerning my study and knowledge.

Replica

Samsung MZ-75E250B SSD 850 EVO gennaio 5, 2016 alle 23:06

Great post. I was checking continuously this blog and I am
impressed! Extremely useful info specifically the remaining part :
) I deal with such info much. I was looking for this certain info
for a very long time. Thanks and best of luck.

Replica

Hildred marzo 8, 2016 alle 17:20

Our products are specialize in pet, auto, industrial, home, sports odor
removal and control.

Replica

Rachele marzo 9, 2016 alle 17:06

I have a inquiry with the piece, where can i speak to
the creator?

Replica

Logan Hall marzo 27, 2016 alle 15:45

I have a query with the piece, where am i able to e-mail the author?

Replica

優光泉 luglio 18, 2016 alle 14:25

酵素ドリンクランキングはこちら

Replica

Lascia un commento

{ 1 trackback }

Articolo precedente:

Articolo successivo: