Tormento telemarketing

di alex il 8 settembre 2008

Quest’articolo di Punto mi ha fatto ricordare che nei giorni scorsi anche io sono stato tormentato da telefonate del telemarketing Infostrada. A un numero non in elenco e sul quale ho espressamente chiesto di non ricevere chiamate La prima volta ho detto di cancellarmi dal database. “Sarà fatto”. Ma hanno continuato, proprio a ridosso dell’ultimatum del Garante della Privacy. All’ennesima chiamata ho detto che a quel punto avrei dovuto segnalare la cosa al Garante. “E perché no il Presidente della Repubblica? Non le sembra di esagerare?”, mi ha detto l’arrogante giovinetta. Aggiungendo che “la colpa è del suo gestore, Tele2, non nostra, che ci ha venduto i dati dei propri abbonati per i nostri database di utenti da chiamare”. Se fosse vero sarebbe un bell’illecito.
Ma è comunque sorprendente la leggerezza con cui la signorina ammetteva l’illecito senza rendersi conto della gravità di quello che stava dicendo…segno di quanto per loro sia cosa comune trattare dati personali come se fossero moscerini.

{ 10 commenti }

MrGorefest settembre 9, 2008 alle 12:47

complimenti a tele2!
tutto alle spalle di noi clienti, che bello… :@

aghost settembre 9, 2008 alle 17:32

lo sanno benissimo cosa sono i richiami del garante, solo che se ne fregano altamente :)

E così difficile da capire? Zero controlli e soprattutto zero sanzioni, e quando ci sono sono sanzioni ridicole… cosi’ tutti se ne impipano

Sempreinspiaggia settembre 14, 2008 alle 22:09

C’é un problema di controllo dei dati, chiaro. Ma gli addetti ai call center, considerato il trattamento che ricevono, se ne fregano di quello che fa l’azienda. Come non biasimarli.

uff settembre 16, 2008 alle 12:11

Alex mi sa che è il caso che cancelli sti post…

ivy phoenix settembre 19, 2008 alle 0:45

è un illecito coi fiocchi passare dati personali altrui a scopi commerciali.. mi sgomenta l’arroganza e l’ignoranza della signorina..
il garante avrà 3000 cose da fare ma qualche associazione consumatori o affini potrebbe farsi sentire a questo riguardo.
in fondo raggiungere una persona per telefono il cui numero aveva chiesto di far rimanere nascosto è una sorta di piccola violazione di domicilio.. invasione del mio spazio che avevo chiesto privato..

matteo settembre 19, 2008 alle 13:21

Elitel?
Oppure la pietra che è stata messa, è sugli ex clienti?

Giovanni Garofalo settembre 19, 2008 alle 16:23

HALLOOOO FROM BERMUDA ISLANDS!
(Alex, controlla il mio IP che non dico mai le palle…)

E’ vero, che si racconta di Elitel Alex? Eppure anche in quel caso l’argomento era molto interessante in merito al trattamento di dati personali, telemarketing ed irresponsabili personaggi; anche in merito all’inutilità del Garante e di alcuni giornalisti venduti….dai, dai, racconta su che fra qualche giorno torno in Italia….

Posso inserire una foto sul blog? Ho pure il segno del costume! Indovina dove?? :D

Saluti e baci,
G :)

Pier Luigi Tolardo ottobre 1, 2008 alle 14:54

Si, prima di essere acquistati da Vodafone quelli di Tele2 hanno passato i dati a tanti, non solo Infostrada. Più che un problema di legalità mi sembra emblematico del mercato italiano, della povertà di molti gestori che non sapevano più dove sbattere la testa, vendendo ad un concorrente perfino la propria risorsa più preziosa: il database dei clienti.

Mauro ottobre 6, 2008 alle 2:20

Giuro su ciò che ho più caro che uno sputtanamento simile rivolto a Tele2 fino a un secondo prima di entrare in questo sito non me lo sognavo neppure avendone tuttavia sentito parlare male di tanto in tanto ma si sa che la cosa fa ampiamente parte di chi fa questo mestiere (il gestore telefonico) al punto che inviterei chi è senza peccato a scagliare la prima pietra..
Sono utente Tele2 da tre anni precisamente con solo telefono i primi due e con ADSL Flat 2 Mega l’ultimo..
Non sarei onesto, non solo verso Tele2, ma pure con me stesso se dicessi che mi sono trovato male..
Premetto che sono un internauta incallito e che mi servo della connessione P2P quasi ogni giorno..
Ebbene se proprio devo mettere i puntini sulle “i” dico che il router si sara bloccato tre max quattro volte in un anno tuttavia una volta spento e riacceso tutto è tornato come prima al punto che sono già sei mesi abbondanti che non mi da più problemi.
Con eMule la velocità media di download è di 170 KB con picchi di 210 ( tenuto conto che si tratta di una due mega non è poi così male..).
Per quanto riguarda l’invio di mail sia da web che da programma mi reputo fortunato in quanto la posta Tele2 finora riesco spedirla/riceverla a/da tutti cosa che mi è di tanto in tanto impossibile tramite altri ISP.
Per quanto riguarda il telefono tutto ok sia con urbane che interurbane, cellulari, internazionali e numeri verdi.
Sulla cosa più importante ovvero LA BOLLETTA, che controllo sempre on line all’arrivo, dico con soddisfazione che si mantiene sul pattuito ovvero sui 50 euro bimestrali (considerato che ho sottoscritto la flat in questione al prezzo di 24,90 euro mensili) ovvero sforata di quella differenza in più dovuta a qualche chiamata verso i cellulari o a qualche internazionale.
Non così dicesi per Telecom al quale sono (Ahìme) legato dal canone in quanto, purtroppo, non sono raggiunto da rete Tele2.
L’importo stando al contratto dovrebbe essere di 14,57 euro mensili equivalenti pertanto a poco più di 29 euro bimestrali (facciamo trenta)..
Ebbene; tanto per dirvi l’ultima bolletta (Telecom) ammonta a 48 euro ovvero 18 in più di quelli che dovrebbero essere..
Questo furto legalizzato si verifica sempre tuttavia e tentare di dibatterlo significa tempo perso (oltre al denaro).
Qualcuno mi dirà che attivando il VOIP abbatterei il canone ma trattandosi di una tecnologia ancora tutta da scoprire la quale presenta ancora molte lacune e di conseguenza da mettere appunto non me la sento per il momento di installarla.
No non abito ne a Lourdes ne a Fatima ma in Veneto precisamente in provincia di Treviso.

francesco mondini febbraio 18, 2009 alle 13:53

Una volta rientrati a casa (dopo un’estenuante giornata lavorativa) tutti noi vorremmo goderci il tanto atteso e meritato relax…ed invece, mentre ci stiamo accingendo a preparare la cena e a trascorrere la serata con la propria famiglia o meglio ancora con la propria dolce metà, ecco che inizia a suonare il telefono!
Chi potrebbe mai essere che rompe a quest’ora?! (in realtà la risposta già la conosciamo!)
E’ sempre ed inevitabilmente qualcuno che vuole rifilarti un corso di lingue, un inutile set di pentole, un improponibile tariffa telefonica e chi più ne ha, più ne metta…
Ovviamente la risposta e la reazione è sempre la medesima…si fa finta di non essere per nulla disturbati dalla chiamata e si declina l’offerta nel modo più gentile e falso possibile… Quindi mi chiedo perché si deve sottostare a questo “abuso”?! Io penso che sia assolutamente intollerabile…non può esistere una cosa del genere!! Quello che chiedo è una sola cosa…PRIVACY e rispetto! Così a breve ci costringeranno ad eliminare il nostro recapito dall’elenco telefonico…penso sia questa l’unica soluzione per non ricevere telefonate indesiderate!
Sono felice di poter constatare che anche alcune associazioni di tutela dei consumatoti si espongano a nostro favore! Almeno sappiamo di poter contare su qualcuno che può realmente fare qualcosa.
Per far fronte a problemi di questo tipo vi consiglio di visitare: http://www.carlorienzi.it/?p=53

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

{ 10 trackback }

Articolo precedente:

Articolo successivo: