Suonerie ingannevoli

di alex il 8 maggio 2008

E’ un po’ che mi occupo del mercato dei servizi a valore aggiunto, per telefonia fissa e mobile, e orami mi è evidente che è un mondo abitato da squali, molto bordeline. Proseguono sul bordo della legge, a volte mettono il piedino fuori e in quel caso sono bacchettati dall’Antitrust. Il che non basta a scoraggiarli perché poi ci riprovano.
Tutto questo confermato dalla nuova inchiesta Altroconsumo sulle suonerie.

{ 5 commenti… prosegui la lettura oppure aggiungine uno }

Dr.Tarr maggio 9, 2008 alle 0:27

…era ora… anche se servono regole più chiare e meno alla mercee di quelli che chiamiamo “big player” e dei carrier!

Replica

ciro maggio 9, 2008 alle 1:55

Perche’ perdere tempo a tutelare gli incauti e multare imprenditori? A questo punto io tasserei al 90% questi introiti e codice penale per tutto il settore :) . Le soluzioni tecniche sono infinite: per esempio tutte le utenze decono essere ergistrate: si specifichi se un utenza e’ destinata ad un minore e si annulla automaticamente la possibilita’ di invio di qualsiasi servizio. A quel punto sopra i 18 che sia pure far west. Siamo in Italia e cercare di far credere che ci sia uno Stato buono che ti tutela e che quindi puoi andare in giro sicuro guardando le nuvole che tanto qualcuno pulisce il marciapiede e non pesterai una merda mi sembra controproducente. La rai stessa utilizza sistemi simili (veliamo pietosamente berlusconiset)… Le unioni consumatori in questo paese non potranno mai avere credibilita’ fino a quando non cominceranno ad impegnarsi in qualcosa di piu’ strutturale. Queste ‘piccole’ battaglie servono solo a far vendere piu’ abbonamenti.

Replica

Marco Pizzo maggio 9, 2008 alle 16:04

Mi sembra un po’ tardi… il mercato è in calo, il boom di questi servizi è stato anni fa.
La tutela e la comunicazione ci doveva essere a quei tempi.
Certo, meglio tardi che mai, però mi sembra una cattiva abitudine italiana segnalare qualcosa con tutto questo ritardo.
Come dice ciro, mi sembra si tratta di “piccole” battaglie

Replica

Eros76 maggio 9, 2008 alle 20:00

Le inchieste di Altroconsumo sono utili solo a far conoscere bene la cosa a chi, incautamente, attiva servizi per via di sms ingannevoli. E’ molto più utile una segnalazione all’Antitrust (800 166 661) per pratiche commerciali scorrette soprattutto quando il tetto delle multe sono state aumentate fino a 500 mila Euro… e tra qualche mese ne vedremo delle belle! Forse in questo modo si colpiscono davvero le casse di chi, con l’inganno, ruba i soldi ai consumatori con l’approvazione di alcuni gestori telefonici, H3G in primis (arrivavano sms con mittente “3 Informa” o “3 Consiglia”).

Replica

Dr.Tarr maggio 12, 2008 alle 0:18

Ecco.. giusto avevo detto “alla mercee dei carrier”…

Replica

Lascia un commento

Articolo precedente:

Articolo successivo: