VoIP su cellulare

di alex il 28 settembre 2007

Ne parlo su 2024, il programma di Enrico Pagliarini su Radio24

E’ un settore che sta crescendo attraverso programmi che stanno diventando maturi in fretta.
Pochi sanno che molti funzionano anche su normali cellulari, anche non symbian: per esempio Eqo Mobile e Jajah.

{ 46 commenti }

Giovanni Garofalo settembre 30, 2007 alle 16:03

Ciao Alex, ormai ti uso come guida di riferimento alle novità tecnologiche che recepisce la gente comune, quella che non sviluppa, per intenderci. Non è un’offesa, tengo a precisare :)
Ammesso che il VoIP sui cellulari sia una novità, ti sarai accorto che non esistono offerte commerciali economiche per avere delle connessioni flat h24/365gg all’anno per le data cards UMTS/HSDPA, da nessun operatore mobile. Dalle 17 alle 9 il VoIP è utilissimo sui celluari che supportano questi programmi che hai citato, ma cosa accade dalle 9 alle 17? E cosa accade quando superi i 500Mb settimanali? (Rif. tariffe TIM) Il problema resta, come al solito, il livello fisico che manca…..ma a software, siamo messi tutti bene!
A presto, G :)

lorenzo ottobre 4, 2007 alle 9:57

il VoIP su cell diventa interessante con cell dotati di Wifi. Anche se il Wifi non è diffuso come accesso libero, avere una wlan in ufficio ti trasforma il cell in un cordless, e automaticamente ti permette di usare le rubriche cell anche per telefonia fissa.

A me sembra già un buon inizio, anche se ho mollato la configurazione sip del mio e65 dopo 2 ore di tentativi e non ci ho più provato.

Giovanni Garofalo ottobre 4, 2007 alle 20:29

Ciao Lorenzo, l’integrazione VoIP su WiFi è utilissima dove hai un accesso WiFi. Senza scervellarsi, basta un Windows CE su uno smart phone con Skype, ad esempio. http://www.skype.com/download/skype/mobile/
In alternativa restano parecchie altre applicazioni a seconda del telefono che utilizzi, come ha indicato Alex in apertura.
Ciao, G :)

bha ottobre 5, 2007 alle 13:01

Esiste una nuova offerta di Telecom chiamata UNICA basata su banda larga e tecnologia IP che consente di effettuare da uno stesso telefono (attualmente il nokia E65) di effettuare chiamate sia su rete fissa che su mobile, navigare su internet, effettuare chiamate Voip e accedere a Alice home tv.

Giovanni Garofalo ottobre 6, 2007 alle 11:21

Ciao Bha, ho visto anch’io la TV in quest’ultima settimana, ma resti nell’intorno di casa tua con la soluzione convergente “Unica”. Mi spiego meglio: l’offerta non ti permette di accedere ad altri access point fuori da casa tua ed accedere alle stesse identiche risorse. Quindi resti a telefonare a casa tua o nell’intorno prossimo di casa tua, eventualmente in VoIP. E cosa me ne faccio di questa offerta puramente commerciale se vado a prendere il caffè in un bar fuori dalla portata del mio access point “Unico”? Torno sulla rete gsm/umts e il VoIP stai tranquillo che non verrà assolutamente utilizzato. Domanda: conosci offerte flat gsm/umts economicamente convenienti per restare SEMPRE in VoIP da un mobile che supporta questa ottimizzazione delle risorse della rete? :)

Fanfan ottobre 6, 2007 alle 14:32

Jajah è una soluzione semplice, permette di usare il voip su un normale cellulare (anche modelli base) e rete fissa. http://www.jajah.com

Giovanni Garofalo ottobre 7, 2007 alle 20:58

Ma senza connessione GPRS/UMTS always up, mi dite che me ne faccio di questi programmi VoIP su telefonino? Non posso mica telefonare solo dalle 5pm alle 9am. Oppure limitatamente a 500Mb AL MESE e a 0,6 centesimi di euro/KB!! Ma dai! :D

bha ottobre 8, 2007 alle 11:36

A parte il fatto Giovanni che non è come dici tu, l’offerta unica funziona come cellulare usando la rete mobile quando sei fuori casa e il voip quando sei in casa e non solo: se da casa devi telefonare su un cellulare che ovviamente ti è più conveniente chiamare col cellulare la rete ti indirizza automaticamente in quel senso. Le offerte voip con i cellulari non possono essere flat perchè il traffico va indirizzato e pagato a diverse società per cui si usa prendere il traffico prepagato se vuoi usare il voip. Non credo sarà mai possibile fare offerte flat sui cellulari.
Tornando a Unica: l’offerta è stata presentata alla fine di Settembre a Barcellona, è talmente nuova che la conoscono solo gli addetti ai lavori! Guarda bene che ci sono delle informazioni già in rete.

Fanfan ottobre 8, 2007 alle 11:38

Jajah ha un consumo di kb trascurabile, la connessione internet serve solo per chiamare il numero del destinatario, immediatamente dopo si viene messi in contatto da jajah su cellulare o rete fissa, senza usare software voip e cuffie. Tutto un’altro discorso sulle tariffe , vedi i siti che forniscono il servizio di voip.

Fanfan ottobre 8, 2007 alle 11:48

Il consumo di Jajah è di pochi kb, la connessione internet serve solo per chiamare il numero del destinatario, immediatamente dopo si viene messi in contatto da jajah su cellulare o rete fissa, senza usare software voip e cuffie. Tutto un’altro discorso sulle tariffe , vedi i siti che forniscono il servizio di voip.

Eros Bartolomeo ottobre 8, 2007 alle 21:44

Chiedo scusa se il mio argomento è OT ma scrivo a proposito dell’articolo apparso su Repubblica.it (http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/scienza_e_tecnologia/telefonini/autoricariche-tre/autoricariche-tre.html) in cui si parla di ciò che ha fatto la 3 sui crediti residui dei propri clienti.

Voglio far presente che la 3 ha di fatto rubato diversi milioni di Euro in un solo giorno. Abbiamo sì utilizzato le varie promo di tutti i gestori per rendere cospicuo il nostro credito ma mentre noi prendevamo 10 cent/min per le chiamate ricevute la 3 si beccava quasi il doppio non di credito telefonico ma di soldi veri che potrà avere utilizzato per una miriade di altre operazioni finanziarie ma di assoluto godimento proprio.

A settembre siamo stati rimodulati, previo avviso tramite un sms intimidatorio (si parlava di penali) ed ora hanno applicato un “Azzeramento credito” (così l’hanno chiamato nel dettaglio costi ed ora cancellato ma che ho preventivamente salvato per la gioia del mio avvocato) e l’hanno trasformato in bonus neanche spendibile più di tanto perchè:
1) hanno bloccato le chiamate in conferenza;
2) se si superano un tot di ore al giorno di chiamate in uscita bloccano la sim.

La cosa strana è che se si ricevono tantissime chiamate (e loro prendono tanti din-din veri) le sim non vengono bloccate, il blocco avviene solamente se le chiamate sono in uscita. Guarda caso loro sono gli inventori di premi (viaggi paradisiaci, televisori lcd, scooter) a chi riceve più chiamate in un giorno e normalmente non vince chi riceve 1 o 2 ore di chiamate in un giorno ma 144… Sì, 144 o 12 al quadrato perchè con 6 chiamate in conferenza per 24 ore fa 144 e chi vince ha fatto guadagnare alla 3 più di 1500 €. Se fossero 10 le persone che “gareggiano” (in realtà sono molti di più) la 3 guadagnerebbe 15000 € di soldi veri ribadisco.

Il meccanismo perverso l’ha messo in atto la 3 e con un colpo di spugna ha RUBATO una quantità enorme di soldi dai suoi clienti, clienti che per forza di cose non ha più un briciolo di fiducia in questo gestore che avrebbe abbandonato ma proprio per la presenza del credito residuo che sarebbe dovuto essere illimitato nel tempo (era presente nelle loro faq che conservo gelosamente sempre per il mio avvocato) la cosa sarebbe stata molto difficile.

Potrei tediarvi ancora con il blocco di migliaia di sim il giorno 20 Luglio scorso e chi ha fatto la conciliazione ha riottenuto tutto quanto. Evito, già ho detto tanto ma spero possa uscire un articolo in cui si evidenzino meglio i guadagni di questo gestore che ha sfruttato i propri clienti per far cassa (ai danni degli altri gestori) illudendoli e poi li ha trattati come ho già raccontato. Ah, tutto ciò che ho detto è dimostrabile con una serie di documenti in mio possesso che esibirò al momento e nel luogo giusto: il tribunale!

una delle vittime ottobre 8, 2007 alle 22:24

mi aggiungo anke io all’ot
nell’articolo vi sono varie inesattezze.
Infatti non si tratta di una rimodulazione del credito residuo ma di un vero e proprio azzeramento del NOSTRO credito. Parlo di nostro credito in quanto sia le condizioni genrali di contratto supertua+ in vigore al momento dell’accumulo delle autoricariche che la stessa TRE nelle sue faq precisano che il credito maturato prima delle rimodulazioni di settembre 2007 restava illimitato sia in quanto a durata che alla possibilità di fruizione.
Ebbene la TRE non solo ha reso tale credito di fatto inutilizzabile (vietando le chiamate in conferenza e bloccando la sim in caso di troppe chiamate verso lo stesso numero(?) ma ne ha anke limitato l’utilizzo proibendo quindi l’invio ad esempio di sms di beneficenza ma anke l’acquisto di opzioni sui piani tariffari).
E poi, se la TRE aveva espressamente previsto che l’autoricarica non avesse limiti di importo massimo , perchè oggi si lamenta se le ricariche sono state cosi sostanziose?
Xchè non dichiara quanti milioni di euro ha guadagnato sfruttando i cd ricaricatori con i costi di interconnessione?
La rivoltà del web e dei forum? beh , ci mancherebbe altro , cosa succederebbe se qualcuno mettesse le mani ad esempio su 5000 conti correnti bancari azzerandoli e restituendo nn soldi ma buoni acquisto da usare entro il dicembre 2007….

Francesco ottobre 8, 2007 alle 22:58

Il tuo articolo sulla TRE pubblicato su repubblica è un tipo articolo da giornalista venduto.

Come si fa a giustificare una variazione RETROATTIVA del contratto stipulato col cliente?

La Tre può benissimo eliminare l’autoricarica, ma non può toccare quella accumulata!!!!!

veditu ottobre 9, 2007 alle 2:48

Francesco, dare del venduto a un giornalista solo perchè non la pensa come te mi pare esagerato.

Pure io ho notato un certo appiattimento sulla posizione del gestore e in generale un po’ lamento il fatto che non sia stato evidenziato come la contromossa di H3G sia totalmente illegale come mossa.

L’AMBIGUA POSIZIONE DI H3G
Altro aspetto da sviscerare è l’ambigua posizione di H3G che da sempre ha incoraggiato gli autocaricatori folli e ora si finge “verginella” e si stupisce di crediti a tre zeri.
H3G non prendiamoci in giro:
1. perchè SuperTua aveva un tetto mensile e SuperTuaPiù no?
2. perchè i nuovi piani hanno un tetto mensile di 5.000 (cinquemila,00) euro?
3. perchè H3G mese dopo mese continua a proporre promozioni in cui vince chi riceve più chiamate pur sapendo che chi vince commette comportamenti al limte del lecito?

Alessandro, mi piacerebbe che tu rivolgessi queste tre domande ad H3G…

H3G, PARTE LESA???
A questo si aggiunga il fatto che H3G non è affatto parte lesa di quanto accaduto. Ricordo a tutti che i costi di terminazione percepiti da H3G per ogni minuto ricevuto ammontano a 22cent. Di questi 22cent solo 10 vengono girati al cliente.
Quindi se esiste una SIM con 85.000euro di credito vuol dire che H3G ha incassato più di 170.000euro di dindi sonanti. Altro che “parte lesa”…
Parte lesa sono semmai TIM (viene fatto riferimento alle Tutto Relax) o Vodafone (leggasi Revolution).

————-

Non essere scesi ad analizzare gli aspetti sopra evidenziati rende IMHO poco “equilibrata” la presentazione del caso.
Consiglio a tutti di leggere questo pezzo di Andrea Trapani:
http://www.andreatrapani.com/2007/10/04/la-morale-immorale/

Da qui ad accusare di malafede il buon Alessandro ce ne passa…

Diego ottobre 9, 2007 alle 8:01

Tra le altre cose, per dimostrare la “legittimità” e “correttezza” di qusto gestore, ovviamente dal punto di vista del giornalista, certo non da parte degli utenti, la Tre sostiene di appellarsi al decreto Bersani…ebbene…propongo al giornalista di fare un’opportuna analisi del caso, e soprattutto ad una mail che ho ricevuto dal 133 nel febbraio 2007 riguardo appunto il decreto Bersani:

“—– Original Message —–
From:
To:
Sent: Tuesday, February 27, 2007 9:30 AM
Subject: Re: Decreto Bersani, abolizione scadenza traffico acquistato – utenza XXXXXX

Gentile Sig. XXXXX,

siamo lieti di fornirle le informazioni che ci ha richiesto. Le disposizioni del Decreto non si applicano retroattivamente alle ricaricabili attivate prima del 2 Marzo 2007.

Le ricordiamo infine che puo’ trovare tutte le informazioni relative alle ricariche 3, Standard e Power, tagli disponibili e modalita’ di ricarica, visitando la sezione Domande Frequenti accessibile dall’Area Clienti 133 del suo Videofonino.

Siamo a disposizione per eventuali comunicazioni al numero 133 o all’indirizzo e-mail ServizioClienti@tre.it

Grazie per averci contattato!

Giorgio
Servizio Clienti 3

http://www.tre.it

———————————————
CONFIDENZIALE: Tutte le informazioni contenute nella presente comunicazione sono da considerarsi riservate e confidenziali. I contenuti non possono essere trasmessi a terze parti se non con espressa autorizzazione scritta da parte di H3G. E’ fatto divieto di riprodurre o utilizzare le informazioni per scopi diversi da quelli che H3G ha espressamente autorizzato.

TRACKING NUMBER: XXXXXXXXXXXXXXXXX

—–Original Message—–

Caro Alessandro Longo…perchè non fai anche un bell’articolo riguardo questa risposta del 133?!? A tuo avviso è sempre la Tre la parte LESA?!?
Non voglio certo rubarti il mestiere…ma certo nel giornalismo le prime cose che si dovrebbero fare sono:
1) essere più obiettivi
2) valutare meglio le fonti e la problematica soprattutto…

selloneciompi ottobre 9, 2007 alle 9:08

La Tre ha sbagliato in passato….ed ora non vuole pagare, semplice…

Willyco78 ottobre 9, 2007 alle 9:08

Caro Alessandro,
vorrei un’informazione.
Nel tuo articolo specifichi che la tre non toccerà le autoricariche maturate nel 2007.
Questa informazione da dove proviene? Hai un comunicato stampa ufficiale o solo un’informazione verbale da parte di h3g?
Ti chiedo questo perchè tra qualche mese questa comunicazione scommetto che potrà tornare utile a chi si vedrà posta una scadenza sul credito sopra citato.
Oramai la 3 sta facendo il bello e il cattivo tempo, calpestando i diritti dei consumatori, contando sul fatto che molti non si rivolgano agli organi competenti per far valere le proprie ragioni. Infatti quei pochi che lo hanno fatto ne sono usciti vincitori, come faceva notare Eros nel suo intervento.
Ora vorrei stuzzicare le tue capacità investigative: prova a documentarti su quello che la 3 ha combinato anche solo negli ultimi 2 anni, cerca di fare un po’ di calcoli partendo dagli spunti che ti hanno dato eros e veditu sui costi di terminazione, confronta i rendiconto trimestrali…. Da tutte queste informazioni facilmente reperibili nei documenti ufficiali on line delle varie istituzioni, potresti scoprire un rapporto causa-effetto tra le offerte degli altri gestori e il comportamento di 3. Piccolo indizio: altri gestori con offerte su traffico compreso o sms gratis… tre con nessun limite su autoricariche (anzi….); parziale limitazione delle proposte dei concorrenti…. h3g con soglie massime di autoricarica; quasi totale cessazione di piani con forfait di traffico o di sms… 3 modifica in modo retroattivo il piano che le ha reso maggiormente in questi ultimi anni… Spero di averti messo un’ulteriore pulce nel pc :)
Buon lavoro,
willyco

Utente H3G da + di 3 anni. ottobre 9, 2007 alle 9:28

Gentilissimo Alessandro Longo, dopo aver letto il suo articolo in merito alla super-ricariche H3G, sono onestamente rimasto deluso dalla leggerezze con cui ha snocciolato i fatti salienti del caso semplicemente dando per scontata la buona fede del gestore in questione e quindi automaticamente la mala fede degli utenti. Non starò qui ad elencare i fatti reali che hanno già fatto i post precedenti, anche se di fatti sulla beneamata 3 ce ne sarebbero da elencare tantissimi, ma basta consultare le decine di forum di telefonia mobile presenti sul web per capire qualcosina in più, dicevo non farò un elenco dei fatti ma per chiarire l’atto chiaramente scorretto della H3G nei confronti degli utenti racconterò una favola.
“Mettiamo che una testata giornalistica contrattualizza un giornalista dicendo che più articoli scrive e più soldi guadagna, corrispettivo che gli viene dato perchè il suo giornale pubblicando il suo articolo guadagnera molto ma molto di più di quello che ha dato a lui, questo perchè più lui scrive e più il gionale pubblica e ovviamente più guadagna. Ovviamente a questo punto il giornalista si mette a cercare il più possibile argomenti per scrivere più articoli possibile e quindi accumulare più soldi possibile. VIsto l’ottimo lavoro da lui svolto ed i lauti guadagni che il giornale fà gli propongono di tanto in tanto degli incentivi alla produzione promettendogli che se scrive più dei suoi colleghi può vincere meravigliosi premi o dei soldi extra, e lui che fa? Inizia a moltiplicare i suoi articoli. Mettiamo che il giornalista ha lavorato 3 anni per il suo giornale ed ha guadagnato tanti soldi quanti articoli ha scritto, ma un bel giorno il suo giornale gli dice, caro dipendente mi dispiace ma quei soldi, che le spettano per contratto, non possiamo darglieli perchè ne ha accumulati troppi e ne ha spesi pochi, quindi o spende tutto in 3 mesi o perde i soldi. allora lui che fa? ovviamente inizia a pensare come spendere i soldi il più possibile magari comprando tantissimi oggetti al giorno tali da poterle permettere di spendere i soldi accumulati entro il termine stabilito, inizia a spendere e spandere e dopo 2 giorni cosa succede? Il suo giornale arriva e le dice, caro Alessandro è vero che ti ho detto che devi spendere i TUOI soldi in 3 mesi ma non puoi spendere più di un tot al giorno altrimenti ti blocchiamo il conto corrente. La morale della favola è che il giornalista ha lavorato per tanti anni per il suo giornale, guadagnando si tanti soldi ma facendone guadagnare moltissimi di più anche ai suoi padroni che poi un bel giorno, incuranti di ogni contratto firmato e controfirmato, gli vogliono levare quei soldi che lui si è guadagnato impossibilitandolo a spenderli come vuole ma soltanto come dicono i suoi superiori.”
Dopo averle raccontato questa bella favoletta le chiedo: cosa avrebbe fatto se fosse successo a lei quello che ho raccontato prima?
Credo che qualsiasi dipendente, di qualsiasi azienda, di qualsiasi parte del mondo sicuramente avrebbe iniziato una azione legale nei confronti del proprio datore di lavoro.
Spero in un suo commento a quanto detto.
Grazie per il tempo e per lo spazio concessomi.

Truffato da Tre e deluso da repubblica ottobre 9, 2007 alle 10:09

Gentil.mo Sig. Alongo
ho letto il Suo articolo sulla vicenda che ha coinvolto TRE Italia ed i suoi utenti in questi giorni ma non soloolevo porgerLe i miei complimenti in quanto ha dimostrato come è possibile far conoscere agli italiani solo parte della realtà, la realtà dei potenti!! Mi sono compiaciuto del fatto che pur avendo ricevuto centinaia di email di protesta contro gli abusi che TRE Italia sta applicando ai propri clienti, Lei si è preoccupato di mettere in risalto quello che noi abbiamo fatto per avere quel tipo di credito sulle nostre sim.
Ci tengo a precisare che tutte le fonti di autoricarica sono frutto di normalissimi servizi di invio sms da parte di siti web e/o di altri operatori come tim, vodafone e wind e che quindi non abbiamo fatto alcun (mi scusi per il termine) “atto terroristico” per avere quei messaggi!

Ho capito che secondo Lei gli italiani devono sapere che Tre Italia in fondo non nessuna colpa, anzi è dalla parte dei consumatori!!! Capisco che non è importante dire agli italiani che Tre Italia ha violato una serie di normative che regolano il campo delle telecomunicazioni e gli accordi con i consumatori, non è importante far sapere agli italiani che Tre Italia sta applicando una regola unilaterale RETROATTIVA con l’unico scopo quello di erodere il credito delle persone!

No, questo non è importante da far sapere agli italiani!!!

Come mai accanto alla lettera di Tre Italia non c’era una lettera che una delle tante persone truffate da Tre Le hanno inviato!?

COMPLIMENTI PER LA CHIAREZZA DELLE INFORMAZIONI!!!

Sinceramente ho sempre pensato che Repubblica fosse imparziale, ma evidentemente mi sbagliavo! non possiamo poi lamentarci però se la gente non crede più agli ideali di giustizia e lealtà e se perde la fiducia nei confronti di chi dovrebbe invece tutelare gli interessi dei più deboli.

Ormai è il denaro che compra tutto: verità, sentimenti, stima personale, ecc…

Distinti Saluti.

*******************************************

Tanto non risponderanno….forse la leggerà una povera segretaria annoiata che la cestinerà…ma almeno c’ho provato!!!

angelodalcielo ottobre 9, 2007 alle 10:36

caro ALESSANDRO ho letto piacevolmente il tuo articolo, enche se ha suscitato in me perplessita, in questi ultimi mesi la h3g a apportato modifiche sostanziali ai suoi piani tariffari, oltre questo a anche apportato modfiche sostanziali nel suo sito, dove erano contenuti i contratti prima del 2005, quelli rimodificati nel 2006, quelli che hanno modificato nel 2007 una prossima modifica la troveremo nel 2008, ma per te sara storia vecchia e senza tiratura, ti voglio dare una notizia che per te sara di molto conforto e compiacimento, sicuro che riceverai tantissimi messaggi e critiche ma anche tantissimi lettori(circa 25000 utenti h3g), chi per curiosita e chi per interesse, il tuo articolo a scatenato nei vari forum di telefonia un grandissimo disappunto, molti hanno cercato di rappresentarti il loro malcontento per quello che hanno subito , eppure la tre inserendo quel tipo di piano autoricaricante, vedasi anche l’ultimamente super 10 “che prevede 10 cent/€ di autoricaricaa scadenza sulle chiamate voce ricevute e di 5 cent/€ di autoricarica su ogni sms ricevuto con un tetto massimo di 333 euro a fronte di una ricarica mensile ” che viene resa appetibile agli utenti, verra poi modificata unilateralmente come e successo con super 3 “questo piano prevedeva una ricarica di 2 cent/€ ma se effettuavi la portabilita (scusa mi spiego in parole che tu possa capire),se cambiavi gestore telefonico la h3g ti portava la forma di autoricarica a scadenza a 4 cen/€ per ogni sms ricevuto ea 10 cent/€ per chiamate voce ricevute con un tetto massimo di 333 euro senza il vincolo di una ricarica mensile il credito era spendibile acquistando servizi e effettuando donazioni” ti ho preso a confronto questi piani tariffari e non i vecchi per farti capire la similitudine tra i due piani, perche erano quelli attivabili come piani autoricaricanti ultimamente,la h3g con questa offerta(parlo di super 3) ha attirato a se molti utenti di altre compagnie telefoniche (naturalmente questi li perdevano per via della portabilita,vedasi incrementi delle vendite di schede TIM, WIND, VODAFON, la h3g per continuare a guadagnare sui costi di interconnessione ha istituito dei concorsi (basta andare sul sito http://www.tre.it alla voce lunapark) dove offriva ai clienti dei premi per chi riceveva piu sms o piu telefonate in un determinato periodo (con questi concorsi si sono viste maggiori introiti per VODAFON con l’attivazioni di piani che permettevano di chiamare verso tutti per un tot di minuti mese, e della WIND per quanto riguarda gli invii di sms verso tutti), caro ALESSANDRO nel tuo articolo accusi gli utenti tramite la tre di un uso improprio del servizio, invece non e vero tutti gli utenti utilizzavano la possibilita di inviare sms e di effettuare telefonate legalmente attivando anche ad amici e parenti tali promozioni o usando sul web quei servizi che permettevano di inviare sms verso tutti, l’uso improprio lo sta effettuando la h3g applicando norme retroattive, sui bonus maturati e dichiarati senza scadenza, sulle rimodulazioni totali dei piani tariffari con l’aumento delle tariffe su alcuni piani che vanno dal 20% al 90 % di aumento, e con l’abbassamento di di alcune tariffe che non vengono utilizzate dai clienti, dalle disattivazioni di 20000 utenti in cui con piccoli sotterfugi (non si sono attenuti alla carta servizi nella quale vi era la clausula di inviare sms informativo per la scdenza della usim e un mese di sola ricezione prima della disattivazione, che fungevano da campanello di allarme per cli utenti) eppure in barba alle disposizioni da loro impartite e non rispettate hanno disattivato milioni di schede, lo stesso e avvenuto con il credito bonus senza scadenza maturato nel 2006, cosa ancora peggiore e l’impossibilita dell’utente di effettuare chiamate in conferenza(e non viene erogato il l’accredito di 10 euro per ogni giorno che tale disserzio persiste bonus previsto sulla carta servizi) come previsto nella carta servizi (in caso venga effettuata la conferenza con piu numeri gli utenti si trovano le schede disattivate per uso fraudolento), l’impossibilita di chiamare l’amante, la fidanzata , la moglie , il figlio su uno stesso numero per per molte ore pena l’interruzione de servizio senza preavviso( e nessuna giustificazione chiamando il 133″ servizio clienti h3g a pagamento” ), vorrei da te un piccolo cenno di riscontro su chi pallesemente punta il dito dicendo i colpevoli sono loro e non io ………………..

panter12 ottobre 9, 2007 alle 11:35

alla faccia della stampa libera

Didj ottobre 9, 2007 alle 11:36

Caro Alessandro, non mi dilungo sui comportamenti illeciti utilizzati da H3G Italia perchè già hanno spiegato benissimo il loro punto di vista gli altri utenti. Spero solo che, appena ne avrai il tempo, risponderai nel blog, per sapere qual’è la tua opinione alla luce di tutte queste informzioni. Molte persone sanno benissimo com’è messa l’informazione (se così si può ancora chiamare) in Italia e quanto buona parte dei giornalisti decidano di sottostare a pressioni politiche o di interessi economici. Io non ti conosco, non so che tipo di giornalista sei, ma spero vivamente che non rientri fra quelli che ho appena menzionato. E’ vero, è facile criticare dall’esterno, il mercato del lavoro è quello che è anche per voi giornalisti, e credo che tante volte bisogna ingoiare il boccone amaro e sottostare ad alcuni ricatti. La differenza del vostro lavoro rispetto a tanti altri, però, è la “valenza sociale” dello stesso: il vostro (non rivolto direttamente a te ma a tanti giornalisti) essere accomodanti con le pressioni che vi vengono fatte non è motivo di orgoglio per il nostro paese, e lo fa sprofondare sempre più in basso nel baratro delle menzogne e del feudalesimo!

Anonimo ottobre 9, 2007 alle 11:42

caro alessandro longo,

la tre ha incentivato gli autoricaricatori, per far gonfiare i propri crediti, non mettendo mai un limite, e sa’ perche’…??? perche’ era la prima a guadagnare per le chiamate d’interconnessione e x tutti gli sms ricevuti, ora la societa’ h3g cosa fa?? ruba il credito ai clienti, dando pochi 80 giorni di tempo per consumare 2000-5000 o piu’ euro, e se un utente x per consumare il proprio crdito fa’ tante telefonate in un giorno, allora il giorno successivo si ritrovera’ la usim bloccata per traffico anomalo……… LEI ha mai chiesto a un funzionario della societa’ della tre perche quando una sim tre riceveva 10-15 ore di chiamate al giorno, perche la tre non bloccava le schede?????? perche guadagnava da interconnessioni degli altri operatori telefonici, consumero il credito della tre, e poi addio tre e non comprero’ piu il quotidiano repubblica, perche’ nel suo post non ha salvaguardato i poveri utenti della tre.

saluti!!!

musckione ;) ottobre 9, 2007 alle 11:48

alessandro rivedi il tuo articolo,i colpevoli sono loro e non noi,nn ti parlo in questo modo solo per il furto che ho subito qualche giorno fa,ma per le migliaia di truffe e angherie che hanno dovuto subire tutti gli utenti di questa compagnia farlocca…spero solo che ciò che hai scritto sia frutto di una tua disinformazione e nn di pressioni subite dall’alto…attendiamo una tua risposta al più presto

GiornalistaNonVenduto ottobre 9, 2007 alle 13:18

Alessandro o lei è altamente disinformato circa le cose che ha scritto oppure ha avuto vincoli dal suo giornale oppure ancora adesso ha tra le mani un bel cellulare ultimo modello della 3..

Ad ogni modo personalmente trovo questo articolo una chiara offesa al diritto di informazione ed alla stampa libera.

Giovanni Garofalo ottobre 9, 2007 alle 13:53

Bha, post 8….come potrai vedere, i problemi in Italia sono ben altri! TOCCA IL PORTAFOGLI DI UN ITALIANO E SCOPRIRAI L’INFINITO!
Cmq grazie della tua risposta, ma finchè non vedo flat su data mobile, possiamo stare qui a scambiarci post, sensazioni e impressioni fino all’alba dei morti viventi….DylanDog n° 1.
Vado a leggere un po’ di fumetti, ciao e in bocca al lupo Alex! :D

sildans ottobre 9, 2007 alle 14:14

Ragazzi è inutile lamentarsi ma cercate di agire di conseguenza.Tanto siamo in Italia dove se un povero cristo commette un reato resta in cella per la vita, mentre i grandi hanno varie coperture.Vedasi agcom che non interviene, il ministro bersani cosa fà nel frattempo, e la stampa e la tv e tutti quei politici che si dicono a favore dei cittadini?Niente non succede niente come si può avere fiducia nei parlamentari,in questo caso di sinistra (vedasi PD) che si sono affidati alle TRE per il finanziamento delle primarie ora sospeso, come potrebbero intervenire a tutela dei cittadini?Gli editori dei giornali come potrebbero andare contro chi gli dà somme ingenti per la pubblicità? Purtroppo è uno schifo generale.

Willyco78 ottobre 9, 2007 alle 14:26

Scusate, solo una nota: l’autore ha aperto un altro post sulla 3 per cui se scriviamo tutti dall’altra parte non “sporchiamo” più l’argomento del voip.

Coke ottobre 9, 2007 alle 16:25

Spett. sig. Longo, ho letto ieri il suo articolo su Tre Italia e devo dire che sono rimasto senza parole nel vedere come è possibile far conoscere solo parte della verità agli italiani.
Ho scritto una mail ad una serie di componenti della redazione de LA REPUBBLICA per manifestare il mio sconforto nel vedere come un giornale nazionale metta in luce solo la parola dei potenti e non quella di centinaia, anzi migliaia di cittadini che si vedono truffare da TRE Italia.

Perchè nel suo articolo non si citano tutte le norme che regolamentano il campo delle telecomunicazioni e che TRE Italia ha violato in tutto e per tutto!??

Le riporto qualche norma violata da TRE Italia:

Il cd. decreto Bersani (Legge 2 aprile 2007, n. 40 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di imprese) stabilisce, inoltre, all’interno del 1° comma dell’art. 1 che:

e’ altresì vietata la previsione di termini temporali massimi di utilizzo del traffico o del servizio acquistato;
gli operatori di telefonia mobile adeguano la propria offerta commerciale alle predette disposizioni entro il termine di trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto.
Poiché:

1. il termine di trenta giorni è ampiamente scaduto e voi avete già provveduto ad adeguarvi al cd. decreto Bersani eliminando, nei primi giorni di marzo 2007, i costi di ricarica;

2. la legge non legittima in alcun modo modifiche retroattive, le quali debbono essere considerate sempre come ipotesi eccezionali. S e ne deduce, pertanto, che qualora il Gestore andasse ad intaccare il credito acquistato e/o accumulato per effetto di autoricarica in un momento cronologicamente anteriore alla entrata in vigore delle nuove condizioni tariffarie (1 settembre 2007), apporterebbe modifiche con effetto retroattivo, dando luogo, tra l’altro, ad un ingiustificato arricchimento senza causa (ex artt. 2041 e 2042 c.c.).

3. la ratio del decreto Bersani, elemento fondamentale nell’interpretazione delle disposizioni, è quella di tutelare il consumatore e non di danneggiarlo. Lo stesso art. 1 fa parte del capo 1 la cui rubrica è “Misure urgenti per la tutela dei consumatori”. Infine, per fugare ogni eventuale residua incertezza interpretativa, ricordo che il Codice del Consumo all’art. 35, comma 2 stabilisce che “In caso di dubbio sul senso di una clausola, prevale l’interpretazione più favorevole al consumatore”.

Quanto fatto da TRE Italia non può essere interpretato come adeguamento al cd. decreto Bersani, ma deve essere invece ritenuto una modifica unilaterale del contratto che, ai sensi dell’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche ( d.lgs. 1 agosto 2003, n. 259) e ai sensi dell’art. 22 delle Condizioni Generali di Contratto, deve essere comunicata al cliente con un preavviso di almeno 30 giorni e al cliente deve essere garantito un pieno diritto di recesso.

Ma tutto questo perchè non l’ha messo in evidenza nel suo articolo….confido in Lei e nella Sua onestà!!!

Alì ottobre 9, 2007 alle 22:07

Caro Sig. Longo,
abbiamo capito solo una cosa ….
3ITALIA PAESE DEI BALOCCHI
no comment ……

baruffa ottobre 10, 2007 alle 11:11

ma qui non si parlava del VOIP?

mauro giacconi ottobre 10, 2007 alle 14:26

egr. sig. longo
torno sull’argomento 3, perche’ lei ha pregiudizialmente sottolineato il presunto abuso da parte degli utenti. invece io sostengo il punto di vista che la 3 ha stipulato con noi un contratto, che evidentemente era di gradimento e soddisfazione di entrambi ed ora invece lo disdice unilateralmente e retroattivamente.
secondo noi questo e’ illegale e trovo insolito che il suo giornale e lei stesso aprano la vicenda con ben altre sottolineature, capisco che fa notizia parlare di abuso dei clienti e di crediti di 85.000 euro, non e’ il mio caso ne’ quello di tanti, ma anche fosse, quanto ha guadagnato 3 con questi abusi?
ripeto il punto e’ la modifica contrattuale unilaterale in spregio alle leggi ed al buon senso, questo dovrebbe stare a cuore ad un giornalista.
grazie dell’eventuale attenzione.

roby ottobre 10, 2007 alle 22:36

caro sig. Longo a causa del suo pessimo e fazioso articolo non comprerò mai più la Repubblica…complimenti!!

ASCOLTACI E RICREDITI, FAI ALMENO UNA VOLTA IL GIORNALISTA LIBERO ottobre 17, 2007 alle 14:33

Visto che sugli altri articoli, non commenta, IMMAGINO CHE LEI SIG. LONGO SIA UN PERFETTO INCAPACE,
TANTO NON COMMENTERA’ NEMMENO QUI, SI LEGGA QUESTO post di beppe se non l’ha fatto in altra sezione ( e sono sicuro che ci sta ignorando appositamente):

Gentile Sig. Longo,
non c’è molto da aggiungere a quello che è già stato detto. Tutti quelli che scrivono sono semplicemente arrabbiati per l’ennesima ingiustizia subìta e (leggendo il suo articolo) per l’ennesimo esempio di informazione “prudente” in modo sospetto, a tutto vantaggio di una multinazionale che sarebbe stato meglio tenere di più sotto la lente di ingrandimento, piuttosto che scrivere per sentito dire. Inutile soffermarmi inoltre su un Cooper, evidentemente arrabbiato ma per altri motivi: il più imporante di questi si chiama “invidia”.

Qui c’è un equivoco di fondo da chiarire, e cioè l’idea che se un utente – sfruttando (sì, avete letto bene, “sfruttando”) un piano tariffario evidentemente mal progettato dai suoi creatori, ovvero i signori della H3G – riesce ad accumulare un credito milionario, questi deve per forza aver agito in modo anomalo. Falso, falsissimo.

Vuole vedere come è semplice “dimostrare” a tavolino un credito di migliaia di euro accumulato (senza neanche tanta fatica) nel corso di un mese? Basta avere una fidanzata (come la mia) che possiede una Vodafone Revolution e che chiama il fidanzato (cioè io) spendendo in un mese 45 euro (quindi NON GRATIS, bensì spendendo dei soldi) e che ne fa ricaricare la scheda di circa 150 euro/mese (1500 minuti moltiplicato l’autoricarica di 10cent. minuto). Inoltre, basta considerare che questo ragazzo (cioè io), visto che la cosa funziona, ha regalato una scheda del genere anche alla mamma, di modo che tutte le telefonate fatte da casa (dai suoi familiari) verso di lui (cioè sempre io, che lavoro fuori della mia città) vengano fatte più convenientemente da un cellulare piuttosto che da casa… e giù quindi altre 60/70 euro mese di media. Poi basta considerare che gli altri familiari abbiano 1 scheda Tim a testa, regolarmente registrata sul sito della Tim, e che abbiano potuto mandare 10 sms giornalieri verso tutti (guarda caso sul mio numero) visto che altrimenti “sarebbero andati persi”… e facciamo quest’altro conto: 4 schede x 10 sms x 30 giorni x 4 centesimi = altri 48 euro/mese. Ci potrei aggiungere tutte le telefonate che normalmente ricevo, ma dovrei poi sottrarre anche tutte quelle che faccio normalmente e quindi il surplus di credito andrebbe in pari. Inoltre ci dovrei aggiungere le schede Wind vendute (quasi regalate a prezzi stracciati) con centinaia di sms in promozione verso tutti che, ovviamente, ogni quando ho potuto ho comprato e i cui sms ho fatto confluire sulla mia scheda… ma lasciamoli da parte questi sms della Wind. Facciamo solo la somma delle cifre viste fin qui: 150+60~70 +48 = circa 260 euro/mese che in un anno diventano circa 3000 euro.

In tutto questo, mi pare di averLe chiaramente ed inequivocabilmente dimostrato che nonostante il credito sulla mia scheda si sia accumulato “da solo” io ho continuato a farne un “uso normale” del mio telefono, chamando quando ne avevo necessità. Nulla di illegale quindi, nessuna truffa, nessun comportamento anomalo. Poi, non prendiamoci in giro: è chiaro che chiunque abbia (e abbia avuto) un piano autoricaricabile sia sempre tentato di dirottare il traffico in entrata verso la propria scheda piuttosto che quella di un suo familiare o sul telefono fisso, perchè se chi chiama spende la stessa cifra, almeno chi riceve ne trae un utile.

Ora, se io che sono una persona normale e onesta (e solo più furba di tanti altri, anche se per Cooper evidentemente questa sana furbizia che non lede gli interessi di nessuno è certamente qualcosa di deleterio, visto che lui non è stato sufficientemente sveglio da organizzarsi allo stesso modo) sono riuscito ad accumulare senza sforzo 3000 euro in un anno, senza di fatto intaccarne gran che nei mesi successivi, figuriamoci qualcuno che con la complicità di 10 “fidanzate”, di 180 parenti e amici (e magari col giusto tempo da perdere alla ricerca di siti che consentano l’invio di sms) si sia dedicato anima e corpo (anche spendendoci dei soldi suoi, intendiamoci, perche il traffico delle Revolution si paga così come costa mantenere attive delle schede Tim o Wind) a decuplicare il credto sulla propria scheda.

Dov’è il problema? Capisco che chi abbia una usim con diverse migliaia di euro possa stare sicuramente ANTIPATICO a tutti gli altri, ma la differenza tra COMPORTAMENTO ILLECITO e COMPORTAMENTO MORALMENTE DISCUTIBILE (per quanto, mi pare di averlo illustrato, tale immoralità è soggettiva e frutto dell’invidia, più che altro) dovrebbe essere SEMPRE tenuta BEN CHIARA. Soprattutto quando con un articolo superficiale e palesemente schierato come il Suo si processano i consumatori dopo che il gestore ha perpetrato l’ennesimo abuso.

L’autoricarica è stato, è e deve continuare ad essere equiparata a credito standard senza scadenza, così come da contratto. PUNTO. Se la H3G non lo fa, viola la legge. Non ci sono santi o presunzione di mala fede (da parte degli utenti) che tengano…

Non si domandi come sia possibile che Lei e Cooper non abbiate 3000 euro su una sim, si domandi piuttosto (e gliel’ho fatto vedere, è semplice rispondersi) come sia facile per un utente medio accumularli SOLO sapendo come fare nella LEGALITA’. Se Lei poi non riesce, una volta date queste risposte, a vedere un ABUSO della H3G anche dopo che migliaia di utenti (ma se fosse anche uno solo sarebbe la stessa cosa!) ci hanno sbattuto il naso, allora mi sa che deve ritornare a scuola di giornalismo.

Mi perdoni la franchezza, ma dopo aver letto il suo articolo sono stato assalito come da un pressante sospetto… ho subito pensato che la H3G le avesse regalato una delle USIM milionarie di cui tanto si parla al solo scopo di addolcire la pillola. Questo sì sarebbe moralmente discutibile. E – mi creda – sono uomo di sinistra e lettore di Repubblica.

Cerchi di riparare al Suo enorme e madornale abbaglio: metta penna in carta e scriva un nuovo articolo sull’argomento. Stavolta però informandosi prima di scrivere.

bruno novembre 23, 2007 alle 23:57
rebane febbraio 26, 2011 alle 11:07

Ciao offro privata svizzera Prestito di 5000€ a 1,000000 € a chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 3,5% per e-mail a chiunque sia interessato a me, qualcuno non grave ottenibile. Contattatemi presto oggi ‘Oggi e fammi sapere la quantità di denaro che si desidera pagare Sono pronto a incontrare i nostri candidati entro 72 ore dalla ricezione del modulo di domanda, se siete interessati, vi prego di contattarmi
La mia email: eglantine.rebane@gmail.com

josette luglio 8, 2011 alle 23:56

Offerta di prestito tra particolare
Ti ho messo con un prestito a partire da € 2000 a € 1.700.000 a molto semplice. Ho anche fare investimenti e prestiti tra particolari tipi. Offro crediti a breve, medio e lungo termine. Noi non conosciamo il vostro uso e la nostra trasferimenti sono erogati da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le vostre richieste proposte dai tassi e rate di pagamento e io sarò il vostro aiuto. Infine, per una maggiore comprensione prega di contattare me l’indirizzo – Email – josette.parey@gmail.com

accutane maggio 3, 2013 alle 17:45

Your own report features established helpful to myself.

It’s very useful and you’re simply naturally extremely educated of this type. You have got opened my eyes to be able to different views on this specific topic along with interesting and sound content material.

Wesley giugno 8, 2013 alle 3:47

Wow, this article is pleasant, my younger sister is analyzing such things, therefore I am going to convey
her.

melbourne plumber ottobre 22, 2013 alle 4:48

Thanks designed for sharing such a pleasant idea, post is nice, thats why i
have read it entirely

plumbers hackney marzo 15, 2014 alle 5:26

I have read so many articles or reviews on the topic oof the bllgger lovers
but this piece of writing is in fact a nice article, keep it
up.

Is Ex Recovery System a Scam giugno 13, 2014 alle 2:03

Hello there! I could have sworn I’ve been to this site
before but after checking through some of the post I realized it’s new to me.
Anyways, I’m definitely delighted I found it and I’ll be bookmarking and
checking back often!

code generator psn agosto 23, 2014 alle 8:30

Hey there, I think your site might be having browser compatibility issues.

When I look at your blog site in Firefox, it looks fine but when opening in Internet Explorer, it has some overlapping.

I just wanted to give you a quick heads up! Other then that, fantastic blog!

psn karte agosto 25, 2014 alle 1:52

Hi, i think that i noticed you visited my blog thus i got here to go back
the prefer?.I am attempting to find things to improve my
site!I suppose its ok to make use of some of your concepts!!

cell cellular luglio 30, 2017 alle 21:32

Some times its a pain in the ass to read what blog owners wrote
but this site is really user genial!

party sequin dresses uk ottobre 10, 2020 alle 23:55

Highlights of Steven Gerrard's best moments for the LA GalaxyThe Sun.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

{ 1 trackback }

Articolo precedente:

Articolo successivo: