Banda larga italiana: orrore e spavento

di alex il 27 aprile 2007

Il nuovo eurobarometro pubblicato dalla Commissione Europea (Pdf) fa rizzare i capelli: la penetrazione banda larga in Italia è addirittura la metà rispetto alla media dei 27 Paesi europei (14 contro il 28 per cento). SI sapeva che eravamo in ritardo, ma fino all’anno scorso sembrava un piccolo gap. Adesso è aumetnato. Persino, cresciamo più lenti degli altri: +3 per cento di penetrazione banda larga, quando Germania e Francia sono al +6 e Regno Unito al +9. Con i computer ce la caviamo un po’ meglio: 50 per cento degli italiani ne ha almeno uno; facciamo peggio di Francia, Germania, UK ma almeno meglio della Spagna. Banda larga, tallone d’Achille, quindi. Il rapporto non dice i motivi, ma ma non credo sia tanto un problema di alfabetizzazione o di interesse, quanto di digital divide. Bassa copertura Adsl, per sfiga orografica, e connessioni wireless che solo da pochi mesi stanno cominciando a decollare, come alternativa. La colpa è politica, lobbistica. Il WiFi e l’Hiperlan in funzione di surrogati Adsl sono stati concessi agli italiani, dalle norme, solo di recente e il WiMax manca solo da noi in Europa. Distrazione dei politici su questi temi o voglia di proteggere gli interessi degli operatori nazionali? Temo un misto di entrambe le cose. Intanto, si apprende in questi giorni che le aste WiMax di giugno saranno al 50 per cento su frequenze che soffrono di intereferenze, perché la Difesa ancora non le ha liberate del tutto dai propri radar. Non si è ancora accordata negli aspetti economici con il Ministero delle Comunicazioni.

{ 7 commenti… prosegui la lettura oppure aggiungine uno }

Alessandro de Lachenal aprile 27, 2007 alle 22:26

ciao Ale, scusa non c’entra nulla, ma mi accorgo soltanto adesso che il tab “il mio libro” copre quasi interamente la scritta “telefonia” sotto il tuo nome
sto utilizzando Firefox 1.5.0.10, sistema operativo Fedora Cora 6 (GNU/Linux)
ah, e buon primo maggio a entrambi voi lavoratori!

Replica

Francesco Buquicchio aprile 27, 2007 alle 23:24

E chissà in quel 14% come sono contate tutte quelle ADSL a consumo, almeno la metà delle quali mai richieste da ignari clienti di Telecom Italia!

Replica

alex aprile 28, 2007 alle 1:08

Già Francesco, la situazione è preoccupante, senza retorica.

Replica

aghost aprile 30, 2007 alle 8:44

ovvero: la scoperta l’acqua calda. Forse si sono decisi a NON conteggiare le finte adsl, ovvero quelle schifezza di adsl a consumo?

Replica

aghost maggio 1, 2007 alle 18:42

si, portato a fondo :(

Replica

aghost maggio 1, 2007 alle 18:43

proprio ieri leggevo su La Stampa: media europea adsl =30%

Da noi 6 milioni di persone sono senza

Replica

Ahmed ottobre 3, 2014 alle 18:24

As a jungle he is one of my favorite pick due to his bandage
toss ability where you close the distance between you and enemy champions.
There’s only a single strategy to grow to be a 2000+ rated participant in League of Legends – get far better.
The list of jersey types are rather extensive with there
being authentic NFL jerseys that are made for all ages and both genders, such as youth jerseys, personalized, throwback,
and much more.

Replica

Lascia un commento

{ 11 trackback }

Articolo precedente:

Articolo successivo: