Margherite staliniste

di alex il 26 novembre 2006

Intanto, ha annunciato Fioroni, Per arginare i fenomeni che portano i giovanissimi a riprendere le proprie bravate ai danni dei più deboli per poi addirittura diffonderle via Internet, il Ministro e il Governo stanno, nel concreto, discutendo per rivedere la normativa che regolamenta l’accesso alla rete web e l’utilizzo dei videogiochi.

Belle nuove, vero?. Notate il fluido passaggio logico tra arginare il bullismo e regolamentare la rete e l’uso dei giochi.

Se ne parlava oggi con Andrea Monti. Lui dice: esiste già una normativa, è nel codice civile e dice che i genitori sono responsabili per quello che i figli fruiscono. Invece di fare rispettare le leggi esistenti, se ne vogliono fare altre, che rischiano di rendere ancora più lontana internet dalla gente; ancora di più vista come un mostro. Facciamoci del male, già siamo sotto la media UE per utenti internet, uso del pc, banda larga…La proposta politica è stata di obbligare i minorenni a navigare in internet solo con il permesso scritto dei genitori. In questo modo si mette intorno alla rete un’aura di pericolo, già mi immagino i genitori tecnofobi rassicurati nelle giustezze delle proprie paure, allontanare le nuove generazioni da Internet.

La strategia del potere è vecchia, anche ai tempi di Socrate censurava l’inovazione (del pensiero, in quel caso) con la motivazione che “corrompe i giovani”. Ma è della libertà che i politici hanno paura.

{ 3 commenti }

Pier Luigi Tolardo novembre 27, 2006 alle 10:02

Oggi un minorenne non può registrarsi ad un Internet Provider senza il consenso del genitore e l’abbonamento telefonico, scheda prepagata compresa, salvo abusi commessi e tollerati, è riservato solo ai maggiorenni e quindi è scontato che la fruizione di Internet in casa(ma anche della Tv, dei videogiochi, della radio, dei giornali) debba essere sotto la sorveglianza dei genitori ed esistono da tempo filtri come Davide.it oppure alice sicura che permettono una navigazione molto controllata(cosa che non esclude, anzi, il dialogo e il rapporto genitori-figli). per i cellulari l’authority ha appena deciso un codice che blocchi i canali solo per adulti della Tv mobile.
Mi sembra che rispetto ai programmi televisivi, dopo spesso la cosidetta fascia protetta non è rispettata, si è molto più avanti: non mi pare che che siano diffusi i televisori con codice o i telecomandi con filtro….
Quanto alla navigazione in scuola deve avvenire sotto la rtesponsabilità dei docenti e negli internet corner i minori non possono accedere senza consenso dei genitori. Quindi non vedo che ulteriori barriere si dovrebbero introdurre: facciamo una verifica di quante edicole abbiano venduto e vendano ai minori di anni 14?
Personalmente considero più scandalosa l’industria delle suonerie che consuma decine di milioni di euro senza che nessun parlamentarte si scandalizzi, chissà perchè.

Lorenzo novembre 27, 2006 alle 16:46

Al solito grande Pier Luigi. E’ vero! Viviamo in un paese strano, molto strano. Ci si è indignati più sulla questione del video su Google che sulla pessima bravata delle botte al ragazzo down. Quanti altri ragazzi deboli (nel senso di più deboli, meno forti, che da soli fanno fatica a difendersi contro un gruppetto di ragazzini più maneschi) vengono picchiati senza che i relativi video vadano su GoogleVideo. Quindi tali ingiustizie non avvengono? Bene se il video non fosse online a denunciare l’avvenuto? La discussione sulla limitazione dell’accesso ai minori è sterile! Possibile che i genitori demandino il controllo sui propri figlia alla società e non a se stessi. Se non si capisce di web allora è il caso di mettersi lì e capire. Io voglio capire cosa fa mia figlia, se non ho gli strumenti me ne approprio….
Allontanare i ragazzi da Internet non può essere una cosa da evitare per forza, cioè non è che per la paura di stare indietro nell’utilizzo della rete dobbiamo accettare gli usi impropri della stessa. Dobbiamo iniziare a capire quali siano gli usi impropri e quali invece siano le colpe attribuibili ad altri!!!!

buono sconto libraccio agosto 9, 2016 alle 18:56

Hi to all, the contents existing at this website are in fact awesome for people knowledge, well,
keep up the nice work fellows.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

{ 1 trackback }

Articolo precedente:

Articolo successivo: