E’ spam anche il primo invio

di alex il 29 maggio 2006

Una conferma. Anche la sola richiesta di consenso è spam.

{ 3 commenti }

Fabrizio maggio 29, 2006 alle 22:29

E per le telefonate? Nonostante si sia espressa la volontà di nn volerle ricevere (nuovi elenchi)?

aghost maggio 30, 2006 alle 6:21

Ma qualcuno mi spiega, in questa isteria delle privacy, perché Rodotà nella sua legge ha graziosamente ESENTATO il monopolista Telecom Italia-Pagine Gialle dal richiedere il consenso sul trattamento dei dati? (675/96, art 12 capo “C”, i famosi elenchi “conoscibili da chiunque”)

Questo favore incredibile a Telecom Itaila, di cui nessuno chiede mai conto al cosiddetto Garante, vale per tutti gli abbonati ante ’96, l’anno di entrata in vigore della legge, ovvero la stragrande maggioranza degli italiani.

Ricordo infine che il governo spagnolo ha OBBLIGATO i gestori a chiedere il consenso.

aghost maggio 30, 2006 alle 6:30

Dal sito Giallo Data (di Consodata – Gruppo Seat-Pagine Gialle), vendono allegramente i dati degli abbonanti telefonici, incrociati con quelli dell’Istat! E lo dichiarano pure! Si possono fare anche preventivi e comprare on line milioni di nominativi.
http://www.giallodata.it/
——————-
Conoscere con precisione chi sono i vostri futuri clienti, dove vivono, cosa e quanto consumano, e’ il punto di partenza di ogni azione di direct marketing di successo.

LISTE TELEFONICHE PRIVATI

Oltre 18 milioni di famiglie italiane, titolari di una linea telefonica, pari al 92% della popolazione nazionale.Alcuni dei target selezionabili sono:
* Titolati (titoli di studio, onorifici, religiosi ecc.) totale: 1.030.000
* Nuovi utenti (nuove utenze telefoniche) (al mese) ” 60.000
* Abitazioni unifamiliari (una sola utenza per n° civico) ” 1.700.000
* Rinnovo casa (titolati e segmenti medio-alti, case piu’ di 10 anni) ” 960.000
* Ristrutturazione edilizia (segmenti medio-alti, case piu’ di 18 anni) ” 850.000

Informazioni disponibili Parametri di selezione:
* Nome – Cognome – Indirizzo – Numero telefonico
* Sesso – Titolo (se indicato nel contratto) – Abbonati piu’ recenti
* Criteri territoriali: Regione – Provincia – Comune – CAP – Strada
* Criteri anagrafici: Sesso – Titolo
* Criteri di segmentazione geodemografica: Cluster

LISTE CLUSTER
Sono liste particolarmente efficaci per selezionare potenziali clienti dalle caratteristiche sociodemografiche omogenee e residenti in determinate aree geografiche. Sono il risultato della classificazione geodemografica dell’intera popolazione italiana, realizzata da SEAT DIRECT attraverso l’analisi dei dati statistici del Censimento della Popolazione ISTAT.

Sono stati identificati 46 segmenti e 14 gruppi, ciascuno corrispondente ad un preciso stile abitativo e di consumo, localizzabile esattamente nel territorio. Attraverso l’incrocio dei 46 segmenti con l’archivio telefonico SEAT e’ quindi possibile indirizzare le comunicazioni promozionali a target group altamente potenziali per molti prodotti e servizi.

Con Cluster e’ possibile:
* conoscere e localizzare i clienti potenziali
* scegliere il mezzo e la comunicazione piu’ efficaci per contattarli
* costruire aree di potenzialita’ commerciale
* individuare dove aprire o chiudere punti vendita
* ottimizzare la composizione dell’offerta di prodotti nei punti vendita
Nel rispetto della legge Le Liste SEAT DIRECT provengono dagli Archivi Telefonici Ufficiali e recepiscono tempestivamente tutte le richieste di cancellazione da parte degli utenti telefonici. Questo consente di muoversi nel rispetto della legge 675/96 sulla Privacy”.
——————-

Bella la loro “privacy”! Negano all’utente la documentazione trasparente delle bollette mascherando le sue stesse telefonate, però nel contempo vendono i suoi dati senza chiedere niente a nessuno, e con la benedizione del Garante. Chi controlla l’uso e l’abuso del trattamento dei dati? Ovviamente nessuno.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

{ 2 trackback }

Articolo precedente:

Articolo successivo: