Assurdità VoIP sul Corriere della Sera

di alex il 22 marzo 2006

Oggi

Oltre mezzo milione di inglesi usa già il VoIP, il protocollo che utilizzando la stessa logica di condivisione dei file musicali permette di telefonare a cost molto ricotti attraverso intenret. Lanciato dagli stessi inventori di Kazaa con Skype, il VoIP è ora attivo su molti siti anche italiani

Qualcuno dice al Corriere che il VoIP si vendeva in Italia anche a fine anni novanta, prima anocra della nascita di Skype? Il VoIP di Tiscali è nato, se non sbaglio, nel 2000.
Che poi il protocollo VOIP sia equiparato al peer to peer è abbastanza buffo…hanno fatto di tutta l’erba uno Skype.

{ 6 commenti }

Smeerch marzo 22, 2006 alle 16:23

Non vorrei dire una fesseria ma credo che il servizio Picus di Freetel o Chocophone fossero anche precendenti a quelli VoIP offerti da Tiscali.
Ad ogni modo bisogna ammettere che in un certo senso Skype con i suoi 200 milioni e passa di software scaricati (non di utenti) ha dato una bella svegliata al tutto il mondo VoIP.
Ciò non toglie che l’articolo del Corriere mi sembra scritto abbastanza male. La sola frase “… il VoIP è ora attivo su molti siti anche italiani” cosa vuole significare? Io, se non me ne intendessi un po’, finirei per prendere il VoIP come un add-on per i siti web.

alex marzo 22, 2006 alle 16:26

Tipico articolo scritto da chi non conosce ciò di cui parla.

Luca Filigheddu marzo 22, 2006 alle 16:54

Chocophone lo abbiamo lanciato ufficialmente un mese dopo Voispring di Tiscali, nell’ottobre 2000. Altre volte ho avuto modo di “scoprire” che il VoIP è stato “inventato” da Skype.. E’ come se le email fossero state inventate da Outlook :-)
Purtroppo talvolta siamo costretti a leggere articoli scritti da persone totalmente incompetenti, che trasformano le cose che gli vengono dette e che si prendono licenze poetiche di qualunque genere. In passato ho visto devastare due mie interviste, dove mi venivano messi in bocca dichiarazioni assurde e veniva riportato l’esatto contrario di quanto veniva detto all’intervistatore. Sono fermamente convinto che gli articoli di taglio tecnologico debbano essere scritti, se non magari riveduti e corretti, da un tecnico/esperto che la materia che si sta trattando la mastichi davvero. Quindi la colpa è in questo caso del giornale, IMHO.
Dobbiamo conviverci, ahimè.

PHENTERMINE aprile 5, 2006 alle 13:11

What other drugs will affect phentermine?
You cannot take phentermine if you have taken a monoamine oxidase inhibitor (MAOI) such as isocarboxazid (Marplan), tranylcypromine (Parnate), or phenelzine (Nardil) in the last 14 days.
Changes in insulin and other diabetes drug therapies may be necessary during treatment with phentermine.
Phentermine may reduce the effects of guanethidine (Ismelin). This could lead to an increase in blood pressure. Tell your doctor if you are taking guanethidine.
Before taking this medication, tell your doctor if you are taking a tricyclic antidepressant such as amitriptyline (Elavil), amoxapine (Asendin), doxepin (Sinequan), nortriptyline (Pamelor), imipramine (Tofranil), clomipramine (Anafranil), protriptyline (Vivactil), or desipramine (Norpramin). These drugs may decrease the effects of phentermine.
Drugs other than those listed here may also interact with phentermine. Talk to your doctor and pharmacist before taking any prescription or over-the-counter medicines

http://azsluts.com aprile 10, 2013 alle 5:42

WOW just what I was looking for. Came here by
searching for looking for woman

addiction giugno 18, 2013 alle 6:14

Hi friends, how is all, and what you desire to say regarding this paragraph, in my view its truly amazing in support of me.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

{ 8 trackback }

Articolo precedente:

Articolo successivo: