Tempesta in arrivo sulla libertà di internet

di alex il 28 maggio 2013

Non si è mai visto in Italia un clima così pericolosamente favorevole all’arrivo di nuove draconiane leggi per Internet. Aspettiamoci di tutto, da qui a settembre. Solo nelle ultime due settimane  abbiamo avuto più di un indizio in questo senso: il nuovo tentativo di Agcom di deliberare sulla pirateria online senza passare dal Parlamento e il grande ritorno della proposta di legge “ammazzablog”. Le discussioni politiche sul bisogno di leggi speciali per il web e recenti sentenze che allargano le responsabilità per chi gestisce un blog o una pagina Facebook.

«E’ un momento preoccupante. Si prepara una tempesta perfetta di forze che sono pronte a scatenarsi tutte insieme per restringere la libertà di Internet», conferma Juan Carlos de Martin, del Politecnico di Torino e tra i più attenti osservatori di questi temi in Italia. «Siamo sempre riusciti a contrastare simili tentativi, quando queste tendenze emergevano singolarmente. Ma adesso ci arrivano addosso tutte assieme». La novità è che è cambiato il clima politico. Inutile girarci intorno: è questa la chiave di lettura che spiega tanto confluire di forze.

CONTINUA

 

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

Articolo precedente:

Articolo successivo: