Perché (al momento) preferisco l’iPhone

di alex il 17 settembre 2012

Lo spunto è stato questo post di Dadda, secondo cui gli utenti iPhone sono in realtà solo vittime del marketing Apple, come per una religione.

Non sono religioso, tanto meno per un’azienda: troppe cattive letture filosofiche per esserlo.

Ma tra tutti i cellulari provati preferisco l’iPhone (4S, ora). Anche se mi dà meno libertà di Android e anche  se (sigh) ha una batteria che dura meno del Samsung S3, che ho pure provato.

Perché? Per il design, i materiali (Samsung, basta plastica, ti prego; vabbeh, policarbonato). Per l’estetica dell’interfaccia. Per il one-clic fai tutto (provato a fare copia incolla sull’S3? O a cercare una mail? E poi a fare le stesse cose su un iPhone?). Se fossi un ingegnere che con il cellulare vuole soprattutto sperimentare, preferire Android. Ma io lo uso per la vita e il lavoro: preferisco un prodotto bello e molto usabile. L’iPhone 5 dovrebbe risolvere anche i limiti della batteria, promette Apple.

Detto questo, aspetto al varco il Nokia Lumia 920: tutti gli esperti concordano che Windows Phone è un buon sistema. Il design dell’interfaccia e dell’hardware è originale (dimostrando- ad Android- che è possibile esserlo).

Riassumendo: per chi vuole personalizzazione, libertà di installare cose, cambiare caratteristiche fondamentali del cellulare (la tastiera), trasferire i file con il massimo agio (Wi-Fi Direct, Dlna, Nfc) e cosucce come la chiamata diretta scelga l’S3. Se preferite design e immediatezza, l’iPhone. Nell’attesa di vedere il nuovo Lumia.

Qui un utile e dettagliato confronto.

{ 3 commenti }

VitoCola settembre 17, 2012 alle 7:23

In fondo credo che (abbia ragione Dadda) un certo spirito religioso sussista tra coloro che scelgono ancora l’iPhone. Quando Apple era tra i maggiori innovatori, anche se vendevano una scatoletta di tonno a peso d’oro, una ragione di sceglierli c’era: qualche anno fa non sarebbero bastate le righe di un post per elencare le “cosucce” belle e interessanti dell’iPhone. Oggi ti resta solo “design e immediatezza” (che tradotto diventerebbe semplicemente metallo e copia-incolla) che rispetto alle “cosucce” mi sembra un po’ pochino e allora se non la chiami religione cos’è?

db settembre 17, 2012 alle 9:10

Al netto del design (il cui apprezzamento può essere soggettivo), “immediatezza” a mio avviso non è pochino: considerando il parallelo “iPhone – S3″, si tratta in entrambi i casi di smartphone con buone caratteristiche di “usabilità”. Anch’io trovo l’usabilità dell’iOS, su varie funzioni di uso comune (e non), più immediata di quella prevista da Android per le medesime funzioni.
Stiamo comunque parlando di valutazioni che molte persone fanno, ma sono moltissimi coloro che non si pongono neppure il problema: è innegabile che esistano molti utenti di iPhone che hanno “preferito” Apple semplicemente per una questione di “moda” (rientrando quindi nelle “vittime del marketing”) e utilizzano lo smartphone come un qualunque cellulare con fotocamera.

EloiseWBayird agosto 1, 2015 alle 6:11

I have to thank you for the efforts you’ve put in penning this website.
I am hoping to check out the same high-grade content by you later on as
well. In fact, your creative writing abilities has motivated me to get
my own, personal website now ;)

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

Articolo precedente:

Articolo successivo: