Il governo si è dimenticato delle tlc. Agcom si sgola a ricordarlo

di alex il 9 settembre 2011

Il mercato tlc ora non riesce a trovare pace, nei confronti del governo. Con una mano ne para gli attacchi e con l’altra spera in un supporto economico.

Interessante che di questa strategia (o attività di lobby, se preferite) si stia facendo portavoce, sempre più spesso, Agcom (Autorità garante delle comunicazioni). In questi stessi giorni, Agcom ha applaudito alla decisione, del governo, di non estendere più la Robin Tax alle tlc. In separata sede ha chiesto di destinare al settore il 100 per cento delle risorse raggranellate dall’asta frequenze oltre i 2,4 miliardi (e quindi, probabilmente, sarà quasi un miliardo di euro). Al momento, il governo ha stabilito che destinerà solo il 50 per cento dell’eccedenza.


CONTINUA

{ 1 commento }

manicure aprile 9, 2017 alle 6:15

My spouse and I stumbled over here coming from a different page
and thought I might as well check things out. I like
what I see so i am just following you. Look forward to looking at your web page again.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

Articolo precedente:

Articolo successivo: